ASTE A RIBASSO

gioca a vincere

www.astealribasso.com ha in palio il Yamaha T-Max 1,00 euro ! Scadenza ore 18.45 del 27/02/2018

Yamaha T-Max

Yamaha T-Max

http://www.astealribasso.com ha in palio il Yamaha T-Max 1,00 euro ! Scadenza ore 18.45 del 27/02/2018.

Registrati subito e ricevi 2,00 euro omaggio e la PRIMA RICARICA VALE DOPPIA

Promozione Speciale di questo mese: Ricarica almeno 300,00 Euro e ricevi il TRIPLO !

La personalità e le prestazioni sportive di Yamaha T-Max non hanno confronti tra i maxi scooter. Le linee dinamiche della carena promettono e mantengono prestazioni paragonabili a quelle di una moto, con una maneggevolezza e un comfort senza pari. Il motore da 530 cc, la trasmissione a cinghia e il peso ridotto assicurano una coppia che non hai mai provato, e una precisione di guida che ti permette di scartare in un attimo il traffico dell’ora di punta. La nuova posizione di guida e le sospensioni reattive aumentano la maneggevolezza in ogni condizione. Disponibile in opzione la versione con ABS. Il carattere sportivo di Yamaha T-Max si riflette anche in particolari come le linee spigolose e moderne della strumentazione, il caratteristico doppio faro e il parabrezza regolabile in altezza.Design sportivo e aggressivo.

  • Trasmissione a cinghia per una guida più agile, istintiva e diretta.Motore da 530 cc, a 16 valvole, a 4 tempi, raffreddato a liquido.
  • Coppia elevata per accelerazioni istantanee.
  • Telaio in alluminio di derivazione sportiva.
  • Freno a disco posteriore da 282 mm, doppio freno a disco anteriore.
  • Ruote alte da 15 pollici (anteriore e posteriore).
  • Strumentazione analogico digitale a doppio quadrante.
  • Scarico alto di tipo sportivo.
  • Lussuosa sella e maniglia per il passeggero dal design sportivo.
  • Vano sottosella da 45 L e due portaoggetti frontali con chiusura a chiave.

Samsung Galaxy A8 Plus sarà disponibile in tre colorazioni e tre diverse varianti

Galaxy A8 Plus è il nuovo smartphone che Samsung dovrebbe presentare a breve. Secondo quanto riportato da SamMobile, il dispositivo sarà disponibile in tre diverse varianti: 4GB di RAM e 32GB di memoria interna, 4GB di RAM e 64GB di memoria interna e 6GB di RAM e 64GB di memoria interna, delle quali l’ultima sarà probabilmente destinata solo al mercato asiatico. Samsung Galaxy A8 Plus sarà dotato di un display da 6″ AMOLED con risoluzione Full HD, un processore octa-core Exynos 7885, connettività Bluetooth 5.0, una batteria da 3500mAh con ricarica rapida, una doppia cam frontale da 16+8MP con supporto al Live Focus e una cam singola posteriore da 16MP. Il sistema operativo sarà Android nella versione 7.1.1 Nougat con Samsung Experience 8.5 UX. Le varianti di colore che verranno proposte da Samsung per i suoi nuovi device di fascia media sono tre: Nero, Oro e Orchid Gray. Quest’ultima colorazione in particolare è al momento disponibile solo sui top di gamma della serie S e Note, quindi potremmo parlare di un vero e proprio debutto anche nella fascia media. Le stesse versioni dovrebbero essere disponibili anche per A8 Plus, tuttavia questo dispositivo non verrà commercializzato in diversi mercati occidentali, tra cui l’Italia.

Samsung Gear IconX (2018): non solo auricolari

Samsung Gear IconX 2018 sono delle cuffiette senza fili dal design discreto e dal comfort migliorato rispetto alla prima generazione. Le nuove IconX, grazie a dei gommini in silicone di diverse dimensioni, rimangono ben salde anche in caso di movimenti rapidi della testa. Su entrambe le cuffie c’è un’area sensibile al touch per controllare le IconX. Un tap permette di mettere in pausa o far ripartire la musica, scorrendo in verticale si può controllare il volume, un doppio tap permette di cambiare canzone o accettare una telefonata, con tre tocchi si passa alla canzone precedente e tenendo il dito nell’area touch si entrerà nel menu e si abiliteranno i suoni ambientali. Un accelerometro e un sensore per il battito cardiaco sono presenti come nella versione dello scorso anno. Un’altra funzione interessante è la possibilità di ascoltare musica offline grazie a Spotify. Ci sono anche 4GB di memoria per la nostra musica personale. Le cuffie sono anche compatibili con Bixby se si possiede un Samsung Galaxy S8, S8+ o anche un Note 8. Una delle novità più importanti di quest’edizione 2018 delle Gear IconX è l’attenzione prestata all’autonomia. La capacità della batteria è aumentata da 47 mAh a 82 mAh. L’acquisto degli IconX è possibile tramite l’apposito sito Web al prezzo consigliato di 229 euro.

Motorola Moto C Plus

Motorola Moto C Plus è un smartphone Android di fascia media, economico ma senza rinunce. Le funzioni offerte da questo Motorola Moto C Plus sono pressappoco quelle presenti su tutti i dispositivi più avanzati, a cominciare dalla connettività Wi-fi e dal GPS. Al top di gamma il trasferimento dati e la navigazione in internet grazie al modulo LTE 4G. Disponibile in diverse colorazioni – Metallic Cherry, Fine Gold e Starry Black – la versione Plus di Moto C si differenzia dal modello base per le specifiche leggermente superiori: display Touchscreen da 5 pollici con una discreta risoluzione di 1280×720 pixel, batteria da ben 4000mAh con 30 ore di autonomia, doppio slot per SIM, camera anteriore da 2MP, posteriore da 8MP con flash LED e memoria interna espandibile tramite microSD. Ideale per chi non ha troppe pretese, ma non vuole rinunciare ad un buon dispositivo, Motorola Moto C Plus è venduto ufficialmente in Italia a 139€.

Assistente Google arriva sui tablet Android

E’ufficiale: grazie a Google la tecnologia sta per arrivare sui tablet Android e sugli smartphone dotati della versione 5.0 Lollipop del sistema operativo. Google amplia così il bacino d’utenza del suo assistente vocale che, dopo gli smartphone e altri dispositivi, arriva per la prima volta anche sui tablet a patto che vi siano installate le versioni 6.0 Marshmallow o 7.0 Nougat della piattaforma. La diffusione, spiega Google, sarà graduale, partendo dagli utenti americani. Contestualmente Google ha deciso di portare l’assistente virtuale anche sugli smartphone più vecchi, quelli con sistema operativo Android 5.0 Lollipop lanciato nel 2014. La distribuzione coinvolgerà diversi Paesi tra cui, in Europa, l’Italia, la Spagna, il Regno Unito e la Germania.

Fujifilm X-A3: la mirrorless per i selfie

La nuova Fujifilm X-A3 è una fotocamera della fascia entry level del mercato delle mirrorless. Questa macchina permette di scattare selfie da condividere poi sui social. Fujifilm X-A3 è dotata di uno schermo che ruota permettendo all’utente di visualizzare un’anteprima del risultato mentre realizza un autoscatto, senza cavalletto né telecomando. Per quel che riguarda le specifiche tecniche, la mirrorless X-A3 equipaggia un sensore CMOS da 24,2 megapixel (APS-C, non X-Trans come sulla X-Pro2), un sistema AF a 77 punti per la messa a fuoco dei soggetti inquadrati e consente la registrazione video in formato Full HD a 60 fps.  E’presente un display che ruota di 180 gradi. Questo, insieme al sistema di rilevamento del sorriso e ad alcune funzionalità per correggere le imperfezioni della pelle, consente di realizzare selfie con una qualità elevata. Da segnalare il modulo WiFi dedicato alla condivisione rapida dei file, attraverso l’applicazione mobile Camera Remote fornita dal produttore giapponese e da installare gratuitamente su smartphone e tablet. Il tutto in un corpo macchina disponibile in tre colorazioni (marrone, rosa, nero) e caratterizzato da uno stile vintage. La nuova Fujifilm X-A3 è in vendita al prezzo di circa 500 euro in kit con l’obiettivo 16-50mm f/3.5-5.6 OIS II.

Honor 8: il migliore smartphone per qualità/prezzo

Gli smartphone compresi nella fascia di prezzo tra i 150 e i 350€ sono attualmente tra i più competitivi e tra i più consigliati nella loro fascia di prezzo. Per questo motivo, davvero difficili da non considerare. Emerge tra questi Honor 8, cioè la dimostrazione di come non sempre si debba spendere più di mezzo stipendio per uno smartphone con tutte le ultime tecnologie oltre ad un design ricercato e curato. A 399 euro si ha infatti un’estetica metallica e seducentemente sottile, la doppia Sim con espansione di memoria, un processore performante e a basso consumo, una fotocamera posteriore con doppio sensore, un display da 5.2 pollici Full HD e, particolare non trascurabile, il portafogli ancora salvo. Il display di Honor 8 ha una risoluzione Full HD pari a 1920×1080 pixel. Il SoC è l’apprezzato Kirin 950 proprietario di Huawei con a bordo un processore Octa Core e GPU Mali-T880. Abbondante la Ram da 4GB, mentre la memoria interna sarà da 32GB con la possibilità di espandere la capacità via microSD a discapito di una delle due Sim. Completano il quadro il GPS, il Bluetooth, il Wi-Fi su entrambe le bande 2,4GHz e 5GHz, lettore impronte digitali, interfaccia USB Type-C e il modulo NFC. Le fotocamere sono tre, con una da 8 megapixel sul fronte per selfie di qualità e una doppia da 12 megapixel per ogni sensore sul retro con apertura da f/2.2. Non manca la connessione veloce LTE Cat. 6 per la navigazione rapida in rete e il doppio altoparlante stereo; infine, la porta infrarossi. Insomma, col suo prezzo di 399€ siamo davanti a uno dispositivo strepitoso che rende bene l’idea di eccellente rapporto qualità/prezzo.

HTC U11 Plus

HTC U11Plus è il nuovo device top di gamma dell’azienda taiwanese e avrà dimensioni molto simili a quelle di U11, pur presentando dei lievi incrementi su ognuno dei tre assi, quindi altezza, larghezza e spessore. Il sistema operativo sarà Android 8.0 Oreo, integrerà un processore Snapdragon 835 ed avrà un display LCD da 6 pollici con risoluzione WQHD+ ed una densità di 538ppi, una fotocamera posteriore da 12 megapixel con apertura f/1.7, una anteriore da 8 megapixel, una batteria da 3930mAh con ricarica rapida QC3, resistenza ad acqua e polvere con certificazione IP68 e doppio speaker stereo BoomSound. Le dimensioni sono di 153.99×75.99×9.2 mm per 170 grammi di peso. Le versioni disponibili saranno due: una con 4GB di RAM e 64GB di memoria integrata espandibile ed una con 6GB di RAM e 128GB di memoria. In linea dunque con i rumor precedenti, HTC U11 Plus cercherà di recuperare il terreno perso nell’affollato panorama degli smartphone con display allungato e cornici ridotte al minimo.

Apple iPhone 8

L’iPhone 8 è uno smartphone che viaggia sullo stesso binario delle versioni precedenti. Fondamentalmente è il quarto anno di fila che Apple ripropone il design vincente già visto in iPhone 6, iPhone 6s e iPhone 7, pur con qualche modifica. Lo schermo di iPhone 8 è da 4.7 pollici. La novità più interessante sotto questo aspetto è però la tecnologia True Tone che, esattamente come su iPad Pro, andrà a regolare la tonalità dello schermo in base alle condizioni di luce per offrire una migliore resa dei colori. Il pannello resta luminoso e con una riproduzione dei colori tra le più fedeli in circolazione. Ovviamente lo schermo supporta la tecnologia 3D Touch di Apple che consente nuove ed avanzate interazioni con iOS 11. Un’altra novità in iPhone 8 è il processore A11 Bionic, un chip realizzato dalla stessa Apple che offre una migliore efficienza energetica e prestazioni grafiche migliorate grazie all’utilizzo della prima GPU made in Apple. La RAM su iPhone 8 è da 2 GB, un quantitativo assolutamente sufficiente per uno smartphone che fa dell’ottimizzazione software-hardware il suo punto di forza come tutti i predecessori. Ottimo il comparto audio di iPhone 8, che sceglie ancora una volta un sistema con doppio speaker: uno è situato in basso sulla cornice, mentre l’altro coincide con la capsula auricolare. Apple ha migliorato anche la fotocamera, anche se le novità più interessanti arrivano solo su iPhone 8 Plus (e in futuro su iPhone X). Ma è nei video che iPhone 8 sorprende di più: per la prima volta su iPhone, la nuova variante di casa Apple riesce ad acquisire video fino alla risoluzione 4K a 60 fps. Su iPhone 8 Apple stima una durata di batteria più o meno in linea con quella di iPhone 7. iPhone 8 è proposto ad un prezzo di partenza di 839€, che può salire fino a 1.009€ nella versione da 256 GB. In conclusione, iPhone 8 è un upgrade difficile da consigliare ai possessori di un iPhone 7 che resta uno degli smartphone più performanti in circolazione, considerazione non valida nel caso di chi invece possiede un iPhone 6s o precedente.

Smart TV, digitale terrestre porta d’ingresso per gli hacker

E’ possibile essere “spiati” in casa nostra dalla propria smart TV? Sembrerebbe fantascienza, ma la risposta è sì: è possibile. La premessa da fare è che le smart TV sono tutte costruite in modo simile, e dietro al display nascondono un processore, un quantitativo di memoria digitale e antenne connettori vari, proprio come un computer. Sono queste componenti che si occupano di far funzionare il sistema operativo e l’interfaccia grafica visualizzata sullo schermo e, come ogni computer, sono vulnerabili agli attacchi informatici. Il problema è che molte smart TV sono programmate decisamente peggio di un comune computer. Inoltre, come ci informano esperti del settore e gli stessi hacker, semplicemente partendo da un dispositivo esterno, collegando questo e la tv alla stessa rete Wi-Fi, è possibile prendere il comando del sistema operativo e del software che fanno funzionare l’apparecchio, acquisire audio e immagini dai microfoni integrati e dalla webcam, quando c’è. E’ addirittura possibile spiare ventiquattro ore su ventiquattro, da una TV apparentemente spenta. In questo modo diventa teoricamente possibile, per chiunque abbia a disposizione i mezzi adeguati, dotarsi di un ripetitore di fortuna, fingersi il produttore e trasmettere a un vasto numero di apparecchi un finto aggiornamento che includa le modifiche desiderate. Si tratta di scenari davvero inquietanti, e, anche se è improbabile che un malintenzionato abbia i mezzi e la motivazione necessari a introdursi nella casa di un utente comune in questo modo, è importante che il consumatore conosca la indubbia concretezza di certe realtà.